MAX VALIER

Il progetto prevede la ristrutturazione dell’edificio sotto tutela delle Belle Arti costruito nel 1720. La distribuzione degli ambienti ai piani superiori sarà migliorata e le superfetazioni successive alla costruzione rimosse, per garantire un ottimale utilizzo spaziale. La conformazione storica del tetto è mantenuta. La creazione di sei nuovi abbaini garantisce l’adeguata illuminazione e ventilazione dei locali nel sottotetto. Tutte le finiture interne ed esterne e i materiali sono di prima qualità e sono selezionati in consultazione con le autorità competenti secondo la tradizione costruttiva storica. Gli interni sono stati progettati in collaborazione con l`arch. W. Angonese.
L'intero restauro è durato in totale 14 mesi (giugno 2012 - agosto 2013).

foto: J. Eheim